venerdì, maggio 29
Home>>automotive>>Mobilità elettrica: benvenuti nel futuro
automotivetecnologia

Mobilità elettrica: benvenuti nel futuro

Torniamo oggi ad occuparci di mobilità elettrica, un tema sempre molto discusso tra i nostri lettori e, più in generale, uno degli aspetti più interessanti legati al mondo delle recenti innovazioni tecnologiche nel campo dei trasporti per privati.

Anche nel nostro Paese, ormai da qualche anno, abbiamo assistito a una vera e propria ascesa delle auto elettriche, che sono diventate sempre più economiche ed efficienti, riuscendo di conseguenza a ritagliarsi una fetta di mercato di tutto rispetto anche in un mercato fortemente legato alla tradizione come il nostro.

In questo articolo, allora, vedremo quali sono le principali caratteristiche delle offerte nel campo della e-mobilty e perché conviene ogni giorno di più passare a un’auto elettrica anche da noi.

Una soluzione ecologica e sostenibile

Per prima cosa, scegliere un’auto elettrica non è solo una maniera per risparmiare sulla spesa del carburante, ma anche un modo molto concreto per contribuire al cambiamento della nostra società e del suo rapporto con l’ambiente.

Come tutti sappiamo, la combustione dei carburanti produce CO2, un gas nocivo non solo per la salute di chi lo respira, ma anche per il nostro ecosistema. In un mondo in cui temi come quello del riscaldamento globale, dell’inquinamento e dello sviluppo sostenibile sono diventati sempre più attuali, passare a una soluzione di e-mobility rappresenta una chiara presa di posizione a favore del cambiamento di cui il nostro pianeta ha tanto bisogno.

Le auto elettriche non solo consumano meno, ma emettono un quantitativo di anidride carbonica di gran lunga inferiore rispetto alle auto tradizionali: un vero e proprio investimento sul futuro del nostro ambiente.

Risparmio a ogni ricarica

Inoltre, i vantaggi riguardano anche le nostre finanze personali: il costo dell’elettricità è nettamente inferiore a quello di qualsiasi altro carburante classico, cosa che ci permette di ricaricare la nostra auto con una manciata di euro e poter percorrere lo stesso numero di km che percorreremmo al volante di un’auto alimentata a benzina, metano o GPL.

Infatti, se è senz’altro vero che in passato una delle preoccupazioni più concrete degli automobilisti era rappresentata dalla scarsa autonomia delle auto elettriche, oggi anche questo motivo di perplessità non ha più ragione di essere: con una ricarica, infatti, possiamo percorrere un numero di km pari o superiore a quello delle auto tradizionali, il tutto spendendo e inquinando molto meno.

Una piccola pausa e…si parte!

Inoltre, anche le operazioni di ricarica si sono fatte di giorno in giorno sempre più accessibili, non solo in termini economici ma anche logistici.

Dovunque ci troviamo, che si tratti di lavoro o di una vacanza, possiamo stare certi di trovare una torretta di ricarica pronta all’uso e attiva 24 ore al giorno, senza bisogno di essere serviti da un addetto come avviene nel caso del GPL. Basterà semplicemente collegare la propria auto a una delle apposite stazioni di ricarica e, nel giro di pochi minuti, la nostra auto elettrica sarà tornata a una condizione di pieno tale da permetterci di macinare ancora tantissimi km.

Non dovremo fare altro che stipulare un contratto di fornitura con una delle tante compagnie elettriche attive nel nostro territorio e saremo in grado di affrancarci rapidamente dalla benzina tradizionale, il tutto senza nemmeno dover cambiare le nostre abitudini o stravolgere le nostre giornate alla ricerca di una torretta di rifornimento.